Potere Prostituente

Col rogo di Giordano Bruno, la gente ci si è riscaldata.

  • Blogroll

    • Corrias, Gomez, Travaglio
    • Duemilanovebattute
    • Il Pensiero Scomodo
    • La voce della Lega,  di Rag.Fantozzi
    • Liberazione
    • Partito Sociale

Niente più “ronde”, l’ira di Maroni

Posted by BubbleGun su aprile 9, 2009

ge21837ela-ronde-postersAlla fine pare che per il momento l’urgenza “ronde” sia stata accantonata.

Il Carroccio, che della sicurezza fa il suo tema forte (probabilmente ogni leghista amerebbe avere la sua ronda privata in camera mentre dorme), deve incassare, nella stessa giornata, il doppio stop alla Camera di due norme che considerava vitali: le ronde e la permanenza dei clandestini nei Cpt (centri professionali di torture). Le prime vengono stralciate dal decreto, la seconda viene cancellata grazie al voto di alcuni parlamentari della maggioranza che si schierano con l’opposizione. Troppo per Bossi e soci che danno libero sfogo alla rabbia e chiamano in causa il premier: “Berlusconi garantisca per le scelte di governo”. Gli emendamenti, che mirano alla soppressione dell’articolo 5 del decreto legge, che aumentava a 180 giorni il tempi di permanenza nei Cpt degli immigrati, passano con 232 voti a favore, 225 contrari e 12 astensioni.

Curioso il comportamento di alcuni “dipietristi” astenuti, ma una ragione c’è, molto probabilmente hanno frainteso le parole del loro leader, stranamente, in quanto il buon Di Pietro gode di una dialettica alquanto dantesca.

Anche diciassette parlamentari del Pdl votano con l’opposizione e il Carroccio insorge: “E’ un tradimento”, pronti già fondi extra da detrarre all’Abruzzo in quanto zona centrale, da investire per l’equipaggiamento armato delle “ronde leghiste”, in merito già contattati produttori di olio di ricino. Il ministro dell’Intero Roberto Maroni alza i toni: “Sono furibondo, piuttosto del vecchio metodo dell’olio, preferirei la “ruota”. Dal 26 aprile dovremo rimettere in libertà 1.038 clandestini” (tra questi anche dei cloni di Berlusconi di colore, i quali non possono essere ancora liberati) . Poi la secca chiamata in causa del premier: “Intervenga, serve il suo impegno per le scelte del governo. Per due volte le nostre iniziative sono state smentite dal voto dei franchi tiratori. Chiederò a Berlusconi di farlo lui il franco, perchè evidentemente io non riesco a farlo e lo ammetto, sono più portato per Ciccio. O ci riesce il presidente del consiglio o dovrò prendere atto che sull’immigrazione clandestina la maggioranza, o una parte di essa, non la pensa così severamente come la pensiamo noi”( quindi per gli eretici interni è invece pronto il “pendolo”). Ma le parole di Maroni non piacciono al Pdl. ronde-copia“Nessuno scagli la prima pietra, nessuno faccia il primo della classe, bisogna rimediare prima che sia troppo tardi, questo provvedimento è necessario” dice Ignazio La Russa – Semmai bisogna cercare di capire chi siano stati i 12 franchi tiratori e parlargli in separata sede. Piuttosto che lamentarsi bisogna adesso cercare di rimediare rimettendo in piedi l’inquisizione”.

 

E.C

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: