Potere Prostituente

Col rogo di Giordano Bruno, la gente ci si è riscaldata.

  • Blogroll

    • Corrias, Gomez, Travaglio
    • Duemilanovebattute
    • Il Pensiero Scomodo
    • La voce della Lega,  di Rag.Fantozzi
    • Liberazione
    • Partito Sociale

Archive for Mag 2009

Papi castoro, raccontaci una storia

Posted by BubbleGun su Mag 30, 2009

Ricordate uno dei più vecchi rimedi (ora c’è internet) per far addormentare gli impauriti o mai domi bimbi? Il caro buon libro delle favole. Alice nel paese delle meraviglie, Cappuccetto rosso, La bella addormentata nel bosco.. sono solo alcuni esempi di favole meravigliose che in quegli anni ci allietavano, il tutto reso magico e sereno dalla dolce voce dei nostri genitori, persone fidate. Il governo italiano, ben sensibile su questi temi, e da sempre attento alla felicità delle famiglie (si ricordino i tanti precari e cassintegrati, appunto perché i bambini hanno bisogno dei genitori al loro fianco), ha pensato bene di ripristinare le antiche usanze: ogni sera all’ora di cena la figura più sorridente, gioiosa e ben pettinata del popolo italiano, racconta puntualmente a reti unificate, favole atte ad allietare stavolta oltre ai bambini, anche gli adulti. “La crisi che non c’è”, “Veronica rossa e il magistrato cattivo”, “Noementola” e non ultima la favola della vacanza estiva promessa ai terremotati, dopo la gentile concessione delle fastose stanze nelle numerose case di sua proprietà, che ovviamente non sono le baracche blu dove ogni giorno si fa baldoria e campeggio. Nel frattempo si fa spazio nelle carceri, buttando fuori taluni e promuovendoli in qualche alta carica istituzionale, per far si che spunti un posticino per qualche magistrato rosso (di invidia) complice dell’orco cattivo che sbrana i bambini.

 

 

Enzo Castaldi

Annunci

Posted in Attualità, Novità, Partitocrazia, Politica, Satira, Storia, Televisione, Terremoto Abruzzo | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Qualcosa di Sinistro

Posted by BubbleGun su Mag 26, 2009

Quando state tranquillamente guidando, e qualcuno vi sbatte addosso causando innumerevoli danni alla vostra auto e spesso anche al vostro fisico nonché al vostro animo, come chiamiamo quest’atto? Sinistro.
Quando intendete sbeffeggiare, o disprezzare o indicare qualcosa di particolarmente malvagio, gli affibbiamo l’aggettivo di sinistro.
Da qui particolari deduzioni sul termine che evidentemente implica il male ed il negativo, e allora ne traiamo le semplici conclusioni che:
Se vostra moglie/marito vi lascia, sarà sicuramente di sinistra.
I ladri e molestatori che affollano le strade (ma non solo le strade, anche qualche edificio un po’ più su a livello istituzionale), sono di certo di sinistra.
Il terremoto in Abruzzo è senza dubbio colpa della sinistra.
Se siete impotenti o frigide o peggio ancora omosessuali, è facile pensare che il vostro credo ideale sia la sinistra, così come è lecito credere che se nella vostra città qualcuno butta una carta a terra o un qualsiasi corpo che crei rifiuti, è naturalmente di sinistra.
La guerra in Iraq, il gatto che oggi non vuole mangiare perché ha mal di pancia e la signora del palazzo di fronte ottantenne che si denuda con le finestre aperte, sono sicuramente di sinistra.
Lucifero stava a sinistra di Dio, e udite, la stessa potenza di Dio, superiore a tutte, è un preconcetto inventato dalla sinistra!
E ahimè, se ogni giorno magari qualcuno perde il lavoro e non sa come portare avanti la famiglia, sarà oltraggiosamente colpa della sinistra.

 

Enzo Castaldi

Posted in Attualità, Cultura, Democrazia, Politica, Satira, Sfiga | Contrassegnato da tag: | 3 Comments »

Il Brunettismo dilagante e non restringente

Posted by BubbleGun su Mag 23, 2009

Per la serie una è lo specchio di tante..
Pietrasanta, provincia di Lucca, città a cui Giosuè Carducci dedicò dei versi, si rende oggi nota per la nuova norma a cui dovranno sottostare i dipendenti del comune.
Il Sindaco PdL Massimo Mallegni, ha infatti obbligato gli impiegati a rispondere al telefono entro il terzo squillo. Pena sanzione.
Prendendo spunto da vecchi film di fantozziana memoria, d’ora in poi il semplice dipendente comunale o statale, sarà costretto, pena crocifissione in sala mensa o peggio ancora sottostare alle avances di Platinette e di Cristiano Malgioglio (purtroppo Noemi è già prenotata), ad inchinarsi ad ogni passaggio di un superiore, e a prendere il caffè rigorosamente in compagnia del ministro Brunetta e/o in caso di sua assenza, dell’apposito peluche brunettorso, che pare essere anche più alto dell’originale. Più lo mandi giù e più ti tira giù.
E a lui non hanno ancora mai neanche dedicato dei versi (ci penserà Bondi?)..

 

Enzo Castaldi

Posted in Attualità, Clientelismo, Democrazia, Diritto, Partitocrazia, Politica, Satira | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Re è nudo: compra anche tu un adepto

Posted by BubbleGun su Mag 20, 2009

Capitolo P2
La prima condanna da parte di un tribunale arriva nel 1990: la Corte d’appello di Venezia lo dichiara colpevole di aver giurato il falso davanti ai giudici, a proposito della sua iscrizione alla lista P2. Nel settembre 1988, infatti, in un processo per diffamazione da lui intentato contro alcuni giornalisti, B aveva dichiarato al giudice:”Non ricordo la data esatta della mia iscrizione alla P2, ricordo che è di poco anteriore allo scandalo”. Per questa dichiarazione viene processato per falsa testimonianza. Il dibattimento si conclude nel 1990: viene dichiarato colpevole, ma il reato è estinto per l’intervenuta amnistia del 1989.
Capitolo Tangenti
21 miliardi di finanziamenti illeciti a Bettino Craxi (Ë la più grande tangente mai pagata a un singolo uomo politico in Italia), passati attraverso la società estera All Iberian, in primo grado è condannato a 2 anni e 4 mesi. In appello, a causa dei tempi lunghi del processo scatta la prescrizione del reato. La Cassazione conferma. La rete occulta della Finivest-ombra ha spostato, tra il 1989 e il 1996, fondi neri per almeno 2 mila miliardi di lire. Per questo B è stato chiamato a rispondere di falso in bilancio. Ma nel 2002 ha cambiato la legge sul falso in bilancio, trasformando i suoi reati in semplici illeciti sanabili con una contravvenzione e soprattutto riducendo i tempi di prescrizione del reato (erano 7 anni, aumentabili fino a 15; sono diventati 4).
Capitolo Imprenditoria
Rinviato a giudizio per aver deciso il versamento in nero di una decina di miliardi dalle casse del Milan a quelle del Torino calcio, per l’acquisto del calciatore Gianfranco Lentini. Il dibattimento di primo grado si è concluso con la dichiarazione che il reato è prescritto, grazie alla nuova legge di falso in bilancio fatta indovinate da chi?
Per ora mi fermo qui, l’ultimo capitolo riguarda le confessioni di David Mills:«La mia testimonianza (non ho mentito ma ho superato curve pericolose, per dirla in modo delicato) aveva tenuto Mr B. fuori da un mare di guai nei quali l’avrei gettato se solo avessi detto tutto quello che sapevo. Nel 1999 mi fu detto che avrei ricevuto dei soldi. 600mila dollari furono messi in un hedge fund. A mia disposizione». Perché le persone si possono comprare, son mica astratte, solo semplici e puri oggetti da plasmare a proprio piacimento.
Basta avere un po’ di carta in tasca.

Non credo sia difficile capire di chi sto parlando.

 

Enzo Castaldi

Posted in Attualità, Clientelismo, Democrazia, Diritto, Partitocrazia, Politica, Satira | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Silenzio, il nemico ti ascolta

Posted by BubbleGun su Mag 15, 2009

L’immigrazione clandestina diventa un reato. L’articolo 21 del disegno di legge introduce nell’ordinamento italiano il reato di “ingresso e soggiorno illegale”, pena un’ammenda da 5mila a 10mila euro. Questo renderà anche possibile denunciare i clandestini, facendo ritornare dunque di forte attualità, i medici-spia, i presidi-spia ed anche le cimici spia installate accuratamente nelle case degli italiani sotto ogni divano, con incorporata una sirena che si attiverebbe al solo sentir pronunciare la parola “immigrato clandestino”.

L’extracomunitario che arriva in Italia senza permesso di soggiorno potrà rimanere nei cie (centri italiani epurazioni) fino a 180 giorni, inoltre per avere la cittadinanza si dovranno pagare 200 euro, e per il permesso di soggiorno 80.

La legge dice che la cittadinanza si può acquisire:

• secondo lo ius sanguinis (diritto di sangue), per il fatto della nascita da un genitore in possesso della cittadinanza (per alcuni ordinamenti deve trattarsi del padre, salvo sia sconosciuto);

• secondo lo ius soli (diritto del suolo), per il fatto di essere nato sul territorio dello stato;

• per il fatto di aver contratto matrimonio con un cittadino (in certi ordinamenti la cittadinanza può essere acquistata dalla moglie di un cittadino ma non dal marito di una cittadina); vi sono anche ordinamenti in cui il matrimonio non fa acquistare automaticamente la cittadinanza ma è solo un presupposto per la naturalizzazione;

*per naturalizzazione, a seguito di un provvedimento della pubblica autorità, subordinatamente alla sussistenza di determinate condizioni (come, per esempio, potrebbero essere la residenza per un lungo periodo di tempo sul territorio nazionale, l’assenza di precedenti penali, la rinuncia alla cittadinanza d’origine ecc.) o per meriti particolari. In molti ordinamenti, a sottolinearne la solennità, il provvedimento di concessione della cittadinanza è adottato, almeno formalmente, dal capo dello stato.

Nessuna Nazione al mondo credo faccia pagare una tassa per acquisire la cittadinanza (se ne esiste qualcuna fatemela presente), essa dovrebbe essere un diritto inalienabile ed è noto come questo tipo di diritti si comprino al mercato, o su ebay o per baratto. Oltre a tutto ciò, ritornano di attualità le “ronde” e il carcere per chi affitta una stanza ad uno straniero irregolare, la prossima mossa del governo sono sicuro sarà l’epurazione degli avversari politici, visto che le leggi razziali sono già state fatte (perfetto tempismo, e pensare che nel ventennio furono stilate solo verso la fine degli anni ’30).

Enzo Castaldi

Posted in Animali, Attualità, Clientelismo, Democrazia, Diritto, Politica, Ronde, Storia | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Una statua di Craxi in Parlamento

Posted by BubbleGun su Mag 13, 2009

Lucio Bariani, ex socialista candidato alle Europee 2009 per il PdL(strano), è stato sindaco di Aulla, paese di 10000 abitanti circa, alle porte di Massa Carrara.
Niente di speciale fin qui, se non fosse che questa cittadina ha la peculiarità di essere “dedipietrizzata”, oltre a ciò, tra le opere dell’ex sindaco socialista, vi è una piazza in onore di Bettino Craxi con tanto di statua maxi gigante.
Anche in Parlamento in queste ultime ore si sta votando un emendamento per cercare di recuperare moneta, con una tassa sul diritto di cittadinanza per gli immigrati, per installare così una grande statua di Craxi che in compagnia  di quelle raffiguranti Al Capone e Lucky Luciano, verrà posizionata all’ingresso dell’edificio romano.  Queste opere, saranno costruite presumibilmente da schiavi di colore, costretti ai lavori forzati e sballottolati da possenti colpi di frusta dati loro da omoni con camicie verdi (non c’è Brunetta).
N.B in caso di sopravvivenza, gli schiavi saranno rispediti al loro paese con francobollo di posta prioritaria.

Enzo Castaldi

Posted in Animali, Attualità, Democrazia, Diritto, Europee 2009, Partitocrazia, Politica, Satira | Contrassegnato da tag: , | 2 Comments »

Porco io, porci tutti

Posted by BubbleGun su Mag 10, 2009

Qualcuno sosteneva che la classe politica al potere, rispecchiasse pienamente l’individuo medio che quella classe stessa rappresenta.

 Nel 1992, l’allora Presidente del Consiglio Bettino Craxi, in piena Tangentopoli, si pronunciò così: ” In quest’aula e di fronte alla Nazione io penso che si debba usare un linguaggio improntato alla massima franchezza. Bisogna innanzitutto dire la verità delle cose e non nascondersi dietro nobili e altisonanti parole di circostanza che molto spesso e in certi casi hanno tutto il sapore della menzogna. Si è diffusa nel Paese, nella vita delle istituzioni e delle pubbliche amministrazioni una rete di corruttele grandi e piccole che segnalano uno stato di crescente degrado della vita pubblica. Uno stato di cose che suscita la più viva indignazione, legittimando un vero e proprio allarme sociale e ponendo l’urgenza di una rete di con-trasto che riesca ad operare con rapidità ed efficacia. I casi sono della più diversa natura, spesso confinano con il racket malavitoso, e talvolta si presentano con caratteri particolarmente odiosi di immoralità e di asocialità. Purtroppo anche nella vita dei partiti molto spesso è difficile individuare, prevenire, tagliare aree infette sia per la impossibilità oggettiva di un controllo adeguato, sia talvolta per l’esistenza ed il prevalere di logiche perverse. E così all’ombra di un finanziamento irregolare ai partiti e, ripeto, al sistema politico, fioriscono e si intrecciano casi di corruzione e di concussione, che come tali vanno definiti, trattati, provati e giudicati”. Praticamente confessava tutto, tentando però di discolparsi, essendo il suo un modo diffuso in tutto l’ambiente politico del tempo, e quindi pratica normalizzata.

Nel 2009 il Presidente del Consiglio è Silvio Berlusconi, artefice del boom mediatico di “Velinopoli” e “Diciottennopoli”, in risposta ai fatti, qualsiasi persona di buon senso insorgerebbe di fronte a quest’uomo, in quanto ha palesemente problemi nel rapportarsi con l’altro sesso, ma non problemi di timidezza, bensì problemi di metodi ed approcci che manifestano solo e sempre di più il suo atteggiamento maschilista, che è poi lo stesso della maggior parte degli italiani (vedi donne in politica, vedi donne sul lavoro, vedi donne per strada ecc..), e appunto per questo il nostro ha buon gioco tra le ipocrisie e glorie metafisiche che vaneggiano nella mente dei più.

Concludo con una domanda all’ On. Salvini ricordandogli che oggi è il 9 Maggio 2009:  sono nato in Campania, in quel di Salerno. Qualora dovessi venire a Milano, vorrei sapere su quale carrozza mi è concesso salire..

 

Enzo Castaldi

Posted in Attualità, Clientelismo, Democrazia, Diritto, Partitocrazia, Politica, Satira, Storia | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

V.A.F (valutazioni a freddo) e speranze varie

Posted by BubbleGun su Mag 8, 2009

LORO (www.annozero.rai.it)

(ANSA) – ROMA, 8 MAG – Silvio Berlusconi non ha gradito la puntata di Annozero dedicata al rapporto con sua moglie Veronia Lario, giudicandola, in alcune conversazioni telefoniche con parlamentari della maggioranza, non una trasmissione giornalistica ma una puntata a tesi contro di lui. Tanto che, riferisce chi ha potuto ascoltare i suoi commenti, il presidente del Consiglio si e’ chiesto se questo sia il modo di spendere i soldi pubblici. Il Cavaliere ha seguito in diretta la trasmissione di Michele Santoro dal salotto della sua residenza romana di Palazzo Grazioli con alcuni suoi stretti collaboratori. Ha seguito passo passo l’evolversi della serata facendo critiche a piu’ riprese e sottolineando in successive conversazioni come quello che vedeva fosse lontano da un corretto modo di fare giornalismo. Ma pur essendo pronto ad intervenire personalmente alla trasmissione recandosi negli studi di Annozero, il premier alla fine non ha ritenuto di farlo giudicando che, nonostante la faziosità della puntata, non ci fossero elementi tali che lo inducessero a prendere questa decisione.(ANSA).

LUI

Berlusconi invece li spende bene.

LA BONINO

Probabilmente ha dimenticato di essere una radicale visto che la bigotta e antisecolare è sembrata essere lei (forse la convivenza con la Binetti l’ha geneticamente modificata).

IO

Chi mi da il numero di telefono di Berlusconi? Voglio invitarlo alla mia festa di laurea, anche se sono uomo e dubito venga.

 

Enzo Castaldi

Posted in Attualità, Clientelismo, Cultura, Democrazia, Diritto, Novità, Partitocrazia, Politica, Satira, Televisione | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il portavoce dell’epidemia suina

Posted by BubbleGun su Mag 5, 2009

maialeMentre impazza la cosiddetta psicosi della “febbre suina”, mentre decine e centinaia di aspiranti veline e showgirl sono in fila davanti ai cancelli della villa del presidente del consiglio per i provini del nuovo reality show: “Chi sarà la prossima moglie del Presidente?” (astenersi ragazze al di sopra dei 20 anni) che poi sempre di influenza “suina” si parla, mentre gli italiani supini invece sono già pronti con il telefono in mano per tele votare la più degna, ad Harat muore una 12enne colpita al capo da un proiettile partito dall’arma di un soldato italiano in missione di “pace”.
Già, quel furgone bianco in cui vi era la ragazzina con tutta la sua famiglia, è stato scambiato per un furgone pieno zeppo di kamikaze.
Il portavoce militare Maggiore Marco Amoriello, si è espresso con vivo rammarico e profonde scuse, ribadendo che l’atteggiamento verso i militari italiani, da parte della popolazione è e rimane buono malgrado questo “spiacevole episodio”, in quanto una vita umana spezzata per un banale errore è nulla in confronto agli aiuti che i militari stanno portando in quelle zone.
Ma tanto a noi che cè frega dell’Afghanistan, c’abbiamo il reality, e il Presidente portavoce delle salsicce che ha pronto un ddl per sopprimere tutti i maiali italiani! Tentano di ostacolare il suo egocentrismo..

 

Enzo Castaldi

Posted in Animali, Attualità, Novità, Politica, Satira, Televisione | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Non scambiare applausi per fischi”

Posted by BubbleGun su Mag 3, 2009

“ Continuiamo a lavorare nonostante impazzino i fischiatori organizzati. Sono sempre i soliti 10-12 professionisti”. Lo afferma il Presidente Silvio Berlusconi sulle contestazioni contro di lui nel giorno della festa del lavoro in cui è stato fischiato a Napoli.

Allarme fischi. In merito sono state convocate d’urgenza le camere del Parlamento per approvare una legge straordinaria che proibisca i fischi per strada.
Scordatevi quelle superbe scene in cui uscivate di casa di primo mattino in preda ad assalti di buon umore cinguettando e fischiando come un usignolo. D’ora in poi al posto del fischio sarà adottato l’applauso. Siamo sicuri che questa nuova norma entrerà nella vita quotidiana di tutti gli italiani, i quali applaudiranno metafisicamente sotto la doccia, a lavoro e al bar, all’improvviso e senza alcun motivo.
Non scambiate applausi per fischi! Siamo al 73° posto in quanto a libertà di stampa, alla pari di Tonga (non me ne vogliano) su 195 paesi, lo dice un’organizzazione indipendente americana che da trent’anni analizza lo stato della libertà di stampa, altro motivo per cui il Premier si è adoperato col suo solito buon umore da “Papi” a mettere su con l’aiuto dalle giovani veline e showgirl, un applausometro in ogni casa; premio per chi raggiunge un punteggio elevato, una dentiera gratis fatta dal suo dentista personale, che non è Tremonti.
Applauso.

 

Enzo Castaldi

Posted in Attualità, Democrazia, Diritto, Economia, Europee 2009, Novità, Politica, Satira, Storia, Televisione | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »