Potere Prostituente

Col rogo di Giordano Bruno, la gente ci si è riscaldata.

  • Blogroll

    • Corrias, Gomez, Travaglio
    • Duemilanovebattute
    • Il Pensiero Scomodo
    • La voce della Lega,  di Rag.Fantozzi
    • Liberazione
    • Partito Sociale

Archive for luglio 2009

G8 Pride

Posted by BubbleGun su luglio 29, 2009

 

 Dalla rubrica Soggiocando, su “Pensiero Scomodo”

 

Abbiamo assistito qualche giorno fa, all’ennesima manifestazione nel nostro amato paese.
Per la prima volta, con il beneplacito del Vaticano e del Presidente della Repubblica, maschere colorate, felici e beate, hanno sfilato tra le macerie in quel dell’Aquila, intonando festosi cori e canzoni pro – Carla Bruni e pro-Brunetta, pro-Bruno Vespa e pro-Franceschini, accompagnati da numerosi furgoni e carri (armati), su uno dei quali si è intravisto anche Apicella in compagnia di Tarantini e della D’Addario travestita da Platinette, mentre il colorito Borghezio, non ha avuto difficoltà nel travestirsi da Michelle Obama.
Altra particolarità della manifestazione: l’organizzatore, un certo narcotrafficante di escort sconosciuto ai più, ha regalato ad ogni partecipante uomo un libro su Antonio Canova, 24 kg con copertina di marmo, rilegatura in broccato e fili d’oro, 150mila euro a pezzo, e ad ogni partecipante donna o presunta tale, un letto a 2 piazze su modello di quello di Putin, con misuratore di prestazione incorporato. Per ovviare alle ridicole spesucce, i beneficiari di tale spettacolo, abitanti tra le macerie, si son visti arrivare 393 lettere di licenziamento e crocifissione in sala mensa.

Enzo Castaldi

 

Posted in Attualità, Cultura, Democrazia, Diritto, G20, Ronde, Satira, Televisione | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Insegnante viene a casa

Posted by BubbleGun su luglio 27, 2009

Edwige Gelmini punta il pollice in basso e dalla sua alta carica comincia a spezzare oltre ai cuori di tutti gli studenti, professori, ricercatori e presidi italiani, anche qualche attributo necessario per la riproduzione. Che sia questo l’inizio del tentativo di rigenerare la razza perfetta? Risultato, la mania del taglio incondizionato ha portato gli studenti ad emulare il suo taglio di capelli, i professori e ricercatori a spiarla dal buco della serratura non certo per apprezzare le sue virtù fisiche, e le università italiane ad una netta e sana classificazione in categorie. Scopriamo ad esempio che tra gli atenei promossi dalla bella Edwige, spiccano: Trento + 10.69, Torino + 5.22, Milano +4.14, Bergamo +2.82, Genova +2.52, Udine +1.95, Venezia +1.65, Bologna +1.33, Padova +1.37, Pisa +0.99, Ferrara +1.12, Pavia +0.33.. Tra quelli bocciati: Brescia -0.33, Perugia -0.56, Roma – 2.11, Salerno -1.06, Foggia -3.00, Palermo -3.00, Napoli -1.52, Catania -1.60, Bari -1.94, Lecce -1.16, Reggio Calabria -1.06, Sassari -2.95, Cagliari -2.08..purtroppo questi non sono i dati del rialzo delle temperature. Mentre dal suo letto placcato in oro e materasso riempito con i capelli dei negri, il Maresciallo Lino Berlusconi e il suo fido scudiero il bidello Alvaro Brunetta applaudono, ciò che emerge direttamente dalla classificazione è a parte qualche rara eccezione, il tentativo della maestrina di colmare il gap nord-sud eliminando fisicamente il sud, appunto, la quale popolazione si accontenterà di contribuire alla causa, tosando i negri ed eliminando fisicamente gli oppositori con il reggicalze di Gloria Prestigiacomo.

 

Enzo Castaldi

Posted in Attualità, Clientelismo, Cultura, Democrazia, Politica, Satira | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lavoro nobile, nobile uomo

Posted by BubbleGun su luglio 23, 2009

Come spesso accade, il passato ritorna, tant’è che viviamo il fenomeno costantemente nelle mode e nei luoghi comuni. Anche nel mondo del lavoro in questi ultimi giorni, eventi ci hanno riconsegnato alla memoria i mitici mestieri popolari che tanto amavamo, altro che manager, consulente, assicuratore.. In Abruzzo è tornato prepotentemente di moda, il “ postino rosso”, orrenda figura che si aggira tra le tendopoli e macerie, su una minuscola bicicletta carico di lettere di licenziamento, in quanto son 353 i lavoratori di call center che hanno ricevuto il benservito, la loro unica colpa, è di esser stati colpiti dalla catastrofe sismica, mentre quella del postino è di essere rosso, perderà infatti per ciò anch’egli il posto di lavoro, malgrado il banale equivoco poi riconosciuto, che il rossore fosse dovuto all’abbronzatura vista la costante esposizione ai raggi solari. A Roma, un barbiere di Sant’Eufemia di Aspromonte era diventato, prima che intervenisse l’odiata Guardia di Finanza, proprietario di ristoranti e bar di lusso(tra cui il Cafè de Paris), e non aveva neanche mai spuntato i baffi a D’Alema sulla sua barca a Gallipoli, purtroppo ha perso anch’egli tutto, in quanto il suo patrimonio era associato agli Alvaro (non è la mucca del cartone animato), nota famiglia della mafia calabrese. Tra Roma ed Arcore riappare invece il contrabbandiere di escort, una nuova marca di sigarette. Questa figura settecentesca, dal viso losco, al cui seguito ha numerosi scagnozzi, e che si vanta di aver ispirato l’inventore del kamasutra, ha un solo difetto: rivende a prezzi salati, ma non paga ciò che compra.

 

Enzo Castaldi

Posted in Animali, Attualità, Clientelismo, Cultura, Democrazia, Partitocrazia, Politica, Satira, Televisione | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

La disfatta di Cultura

Posted by BubbleGun su luglio 21, 2009

Cultura una volta era ritenuta innovativa e rivoluzionaria, faceva parlare di sé ed era ben voluta, cercava di guadagnarsi un piccolo spazio in ogni mente umana e molto spesso veniva accontentata.

Cultura era caparbia, mai assoluta, faceva piangere e ridere, e si mostrava fiera nei teatri, nei cinema, in qualsivoglia saggio o romanzo, in forme d’arte popolare.

Cultura veniva criticata, ma senza per questo mai spezzarsi.

Cultura ora non è più.

 Ella non vuole entrare in espressioni non libere, ella non vuole considerarsi espressione di semi conflitto individualistico, ella non vuole assoggettarsi a forme alternative che ti fanno smettere di pensare, di essere critico, a meno che il senso critico non riguardi le tette troppo piccole, il naso storto, il taglio di capelli fuori moda, il colore della pelle o la condizione materiale/ideale.

Cultura ora si chiama conformismo, deriva di libertà, e non vuole più appartenerci.

 

Enzo Castaldi

Posted in Attualità, Cinema, Cultura, Democrazia, Satira, Televisione | Contrassegnato da tag: , | 2 Comments »

Il ritorno del figliuol prodigo

Posted by BubbleGun su luglio 18, 2009

C’è una cosa che accomuna l’epico personaggio dell’araba fenice ad alcuni dei personaggi di spicco della politica e dello spettacolo italiano: il ritorno dalle ceneri, quando i più pensavano di averli dimenticati, sepolti, per sempre. Come nei più bei romanzi d’amore, o film americani del secolo scorso(?) l’amato/a ricompare dal nulla, dopo le numerose pene dovute all’allontanamento forzato e vissero per sempre felici e contenti. Anche mamma Rai non contenta del tg1 e della diretta 24 ore su 24 del G8, ha pensato al colpo di scena, ricondurre a casa la pecorella smarrita dopo anni di esilio forzato (e senza mandare via gli insetti volanti) Il Barone Maurizio Costanzo degli Ulivi nel 2010 tornerà in Rai per concludere la sua carriera, con un programma in prima serata, un nuovo format con cui “superare il talk show di costume” e i reality, dal titolo “Ognuno ha la sua storia”, il pubblico che fedelmente continua a pagare il canone per vedere la Ventura e Dj Francesco, è ben pronto a riaccoglierlo a braccia aperte, consapevole anche del fatto che il dongiovanni romano nel frattempo si è anche ammogliato con il beneplacito della Chiesa e dell’opinione pubblica, e pazienza se la compagna ha più virtù fisiche e peli sul petto di lui.

 

Enzo Castaldi

Posted in Attualità, Chiesa, Cultura, Democrazia, Novità, Politica, Religione, Satira, Televisione | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La filosofia dell’inchino

Posted by BubbleGun su luglio 15, 2009

Siamo abituati di solito a pensare ai giapponesi come ad un popolo sempre sorridente, felice, con la loro bella macchina fotografica, presi ad immortalare qualsivoglia opera d’arte o umile individuo gli passi davanti. Siamo anche abituati a pensare ai giapponesi come un popolo facilmente incline agli inchini, si pensi ai festosi film in cui samurai e lottatori asiatici (Bruce Lee non è Brunetta), prima dello scontro si prodigavano in lenti e sinceri piegamenti del busto, in avanti. Nel ristorante “Il Passetto” a Roma, due giapponesi, dopo aver consumato di certo non una cena da reggimento militare, si sono visti arrivare un conto di 695 euro; pagamento, inchino in avanti, e dritti al commissariato. Cortesi, ma mica fessi. Anche l’italiano medio è ormai propenso all’inchino, probabilmente la globalizzazione e il sempre più vasto arrivo di immigrati da ogni paese ci ha contaminati, fatto sta che siamo noi ormai il popolo portavoce del piegamento del corpo, probabilmente sintomo di una rinnovata gentilezza, che come popolo di certo non abbiamo mai avuto; si pensi al lodo Alfano, tract mazzata e inchino; leggi sulle intercettazioni, mazzata e inchino; medici e presidi spia, mazzata, inchino; condanna di Mills, mazzata inchino, la Gelmini la Carfagna, Sacconi, Brunetta e Prestigiacomo, inchino; Berlusconi, inchino perenne, anzi si consiglia di camminare inchinati costantemente davanti a lui data l’altezza e le voglie del Premier; Puttanopoli ed infine il presunto ritorno al nucleare, inchino, sempre di spalle. Cortesi, minchioni felici e sodomizzati.

 

Enzo Castaldi

Posted in Attualità, Clientelismo, Democrazia, Diritto, Novità, Partitocrazia, Politica, Satira, Televisione | Contrassegnato da tag: , , | 2 Comments »

Rettifica:

Posted by BubbleGun su luglio 6, 2009

Mi scuso con tutti i miei cari ed appassionati amici e lettori o semplici simpatizzanti, o anche con chi mi odia, per la prolungata assenza di articoli, ma cause di forza maggiore (esami e tesi) mi impongono assenza di pensiero e tempo.

Ritornerò presto e più agguerrito che mai, postando anche articoli da una rubrica di un periodico per cui scrivo, dal titolo “Soggiocando”.

 

Enzo Castaldi

Posted in Animali, Attualità, Calcio, Cappelli, Chiesa, Cinema, Clientelismo, Cultura, Democrazia, Diritto, Economia, Musica, Nato, Novità, Partitocrazia, Politica, Religione, Roghi, Ronde, Satira, Storia, Televisione | 1 Comment »