Potere Prostituente

Col rogo di Giordano Bruno, la gente ci si è riscaldata.

  • Blogroll

    • Corrias, Gomez, Travaglio
    • Duemilanovebattute
    • Il Pensiero Scomodo
    • La voce della Lega,  di Rag.Fantozzi
    • Liberazione
    • Partito Sociale

Archive for ottobre 2009

Italiano mnemonic

Posted by BubbleGun su ottobre 22, 2009

Siamo abituati ad avere a che fare ormai quasi quotidianamente, con le dimenticanze o con persone inaffidabili proprio in quanto distratti e con poca memoria. Quante volte ci capita di aprire una pagina web per cercare qualcosa e poi dimenticarsi  cosa, o peggio ancora, scendere di casa per andare a fare la spesa e poi ritrovarsi dopo 2 ore catatonici di fronte ad uno schermo nell’attesa che escano dei numeri, senza udire il cellulare, in estasi da sistemazione vita natural durante (alias win for life) ed ovviamente senza aver fatto la spesa, con la madre o fidanzata/o o padre o marito che attendono invano cercando di mantenere i nervi saldi ed avvinghiandosi con i denti sulla coda del gatto, ormai in preda a visioni culinarie? Anche nel momento in cui si va a votare, accade che puntualmente ci dimentichiamo di alcune cose che ci avevano deluso tempo addietro. In preda a visioni oniriche fuoriuscite dalla scatola a colori(con decoder) vediamo il Ministro Tremonti lì, bello come il sole con un sacco in mano da cui estrae posti fissi, con il basco del Che e la barba alla Carlo Marx; Vittorio Sgarbi che gira nei talk show vestito da Solange; Borghezio, Bossi e Maroni che leccano i piedi ad un nero e nel frattempo donano il loro stipendio ai rumeni; Di Pietro Professore emerito anzi Preside, anzi Magnifico Rettore dell’università di Harvard; e il povero PD che riesce per una volta a fare opposizione ed a far entrare tutti i suoi deputati in aula.

 

Enzo Castaldi

Posted in Attualità, Clientelismo, Cultura, Democrazia, Diritto, Economia, Partitocrazia, Politica, Satira, Televisione | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Autunno caldo

Posted by BubbleGun su ottobre 19, 2009

Dalla rubrica “Soggiocando” su Pensiero Scomodo

 

2jflkeoRieccoci. Come ogni anno, le aspettative infinite per l’Ottobre che viene ci rosicano le membra, stanchi ed avviliti dalle fantasticherie che abbiamo immaginato in estate, noi, povero popolo di sinistra. “Un nuovo autunno caldo! “..”Stavolta non la passa liscia, ha finito di fare i suoi porci comodi”, sentivamo vociferare qualche mese fa sotto gli ombrelloni(per chi se lo poteva permettere), bene, sinceramente a parte le tante, ennesime manifestazioni romane, decantate e poi risolte come sempre in un nulla di fatto, mancando di proseguio, vedo intorno a noi solo sconcerto e mancanza di mezzi. Non mi si fraintenda, ben vengano le iniziative di protesta, ma se hanno il solo intento di far colpo sull’opinione pubblica, se lo scordino, opinione pubblica non esiste in Italia, o è monopolizzata e strumentalizzata dai mezzi di comunicazione di massa e dalle figure obsolete che ci logorano instantaneamente le idee, o è preda di messaggi della finta sinistra populista, e di rassegnazione anti-cultura ed anti rimedi, come il buon Di Pietro e i suoi seguaci (i Grillo e i Travaglio) ci insegnano. In questo clima, ciò che cresce è l’instabilità dell’individuo che non colpisce solo il piano occupazionale, ma, ahimè anche quello relazionale. Le immagini che in maniera forzata entrano ogni giorno nella nostra testa, ci spingono a mitizzare e a desiderare i comportamenti edonistici, narcisistici, velinistici, che i decantati personaggi pubblici ci impongono, modificando televisivamente l’agire quotidiano. Schiavi, è questo che si diventa, schiavi dell’individualismo forzato e della ricerca del la moda di turno. Ma tutto ciò alla fine si scaglia inevitabilmente contro di noi: contro il lavoratore che non è più protetto dalla forza dei sindacati ormai minata; contro l’individuo solo, che finisce con l’odiare chi è più solo di lui come l’immigrato. L’Autunno caldo, è un lontano ricordo, ingabbiato nelle vecchie televisioni ora sostituite da quelle ultramoderne con tanto di decoder, schermo al plasma (che è quello succhiato ai lavoratori), e bambola gonfiabile con la faccia di Rosi Bindi che urla: “ Sono intelligente oltre che bella!”, non che ne dubitassimo.

 

Enzo Castaldi

Posted in Attualità, Cultura, Democrazia, Diritto, Economia, Novità, Partitocrazia, Politica, Storia, Televisione | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »