Potere Prostituente

Col rogo di Giordano Bruno, la gente ci si è riscaldata.

  • Blogroll

    • Corrias, Gomez, Travaglio
    • Duemilanovebattute
    • Il Pensiero Scomodo
    • La voce della Lega,  di Rag.Fantozzi
    • Liberazione
    • Partito Sociale

Sfrattati e sfruttati: il dramma di San Nicola Varco

Posted by BubbleGun su novembre 12, 2009

Ci sono località che mai diventerebbero note se non fosse per gli scempi che vi si compiono. E’accaduto con CastelVolturno in passato ed oggi con San Nicola Varco, piccola località del Comune di Eboli (SA). In mattinata di ieri 11 Novembre, mille marocchini sono stati sgomberati dalle forze dell’ordine (polizia, esercito e vigili del fuoco), dal ghetto dove da anni erano costretti a vivere. Tuttavia, il luogo, seppur nel degrado più assoluto, fungeva da fissa dimora per gli immigrati (i più, con regolare permesso di soggiorno) braccianti, impiegati nell’agricoltura dell’area. Trattati come moderni schiavi, espatriati dal Nord Africa per far fronte alla raccolta dei prodotti agricoli nostrani, che altrimenti marcirebbero nelle campagne; questi lavoratori costretti allo schiavismo, si ritroveranno da ieri mattina, a girovagare per strada. Malgrado il provvedimento predisposto dalla magistratura, per motivi di igiene e sicurezza pubblica (pare che la zona sia destinata alla costruzione di un grande centro commerciale) agli immigrati non è stato concesso nessun altro luogo dove poter alloggiare (a parte qualche piccolo gruppo, ospitato a Sicignano degli Alburni, su concessione del Sindaco della cittadina). E’ questo l’ennesimo episodio di inciviltà mascherata da giustizia sociale, con questo comportamento non si fa altro che scatenare una guerra tra poveri e questa soluzione amplifica il dramma umano di San Nicola Varco. Tuttavia sorge una domanda: se questi sfrattati e sfruttati avessero avuto diritto di voto, (perché quelli umani sono già stati calpestati) avrebbero ricevuto lo stesso trattamento?

 

Enzo Castaldi

Una Risposta to “Sfrattati e sfruttati: il dramma di San Nicola Varco”

  1. ALLEANZA COMUNALE,il popolo di sicignano degli alburni non e’ razzista.

    In merito alla legalità e alla sicurezza ha le sue posizioni
    e le “difende con i denti”.

    Dopo giorni di polemiche e di scontri il presidente del circolo di Alleanza Comunale spiega e fa chiarezza, a mezzo del giornale ” il Corriere a sud di Salerno “, circa il punto di rottura che ha determinato la protesta fra la cittadinanza sicignanese e il sindaco Amato Alfonso >.
    Sull’immigrazione e la sicurezza, fa osservare il presidente di AC Luigi Cataudella, “ognuno ha le sue posizioni”. Noi, e sicuramente anche la maggioranza dei cittadini, abbiamo le nostre idee in merito all’immigrazione e con molta onestà e rispetto per tutti le difendiamo a denti stretti.
    L’importante è farlo in modo civile!
    Sugli immigrati! il sindaco ed alcuni suoi “selezionatissimi sostenitori”, dopo le recenti proteste, hanno accusato i cittadini scesi in piazza di essere razzisti. Così non è!

    Il mestiere dell’amministratore comunale e’ quello di governare il paese nel pieno rispetto delle leggi, tutelare la cittadinanza creando la giusta serenità comunitaria.
    Al tempo stesso il mestiere di cittadino e’ quello di rispettare le leggi dello stato, contribuire in modo democratico e civile a governare e a far crescere il paese. Pagare le tasse!
    Dobbiamo aprire la porta agli immigrati? Certo che sì, bisogna farlo, allo stesso modo di come gli altri stati ebbero a fare con i nostri padri e familiari, quando sono espatriati.Nulla da ridire.
    Da quanto ci è dato sapere,però, ci risulta che il popolo di Sicignano degli Alburni lo sta già facendo! Infatti, fino ad oggi è stata aperta la porta a oltre 350 “fratelli e sorelle”,di varia nazionalità etnica e religione, e non ci risulta di aver manifestato intolleranza e/o segnali di paese razzista.
    Attualmente convive “serenamente con noi” un esercito di persone che rappresenta nella nostra piccolissima comunità il 10% dell’intera popolazione.
    Malgrado tutto,purtroppo, dobbiamo prendere atto che un gruppo di cittadini, fortunatamente minoritario rispetto alla cittadinanza , vuole con ogni mezzo e con squallida destrezza politica, far passare l’idea di una “sicignano paese razzista”. E’,ovvio, facendo riferimento agli ultimi episodi successi in piazza.
    Ciò è una vergognosa bugia mediatica,atta a far sorgere conflitti politici a livello locale.

    Noi di AC, con il sindaco e l’amministrazione, e credo la cittadinanza tutta, vogliamo semplicemente trovare un’intesa civile che porti ad amministrare legalmente il caso degli immigrati. Riteniamo giusto che gli immigrati presenti sul territorio siano trattati da veri cittadini italiani e riteniamo, inoltre,che bisogna dare ad ognuno di loro la possibilità di integrarsi in una quotidiana vita lavorativa . La serenità giusta del buon padre di famiglia.
    E’ chiaro a tutti che al popolo non interessa l’illegalità e l’azione clandestina fuori legge.
    Né AC, né i cittadini tutti,però, vogliono essere complici di azioni scellerate che vanno contro ogni logica e cosa grave, contro le leggi dello stato Italiano.
    Ed è qui che alla gente bisogna dare delle risposte serie, senza sé e senza ma.
    Perché “le pretendono”, ne hanno tutto il diritto!

    Ieri l’altro, su tutte le prime pagine dei giornali,abbiamo visto e letto ciò che il nostro “sindaco Garibaldino” ha dichiarato e minacciato di fare per la causa. Sono state fatte gravi accuse alle istituzioni, stravolte le leggi dello stato, gravissime offese alle Forze dell’Ordine che, guarda caso, “ubbidivano responsabilmente ad un ordine scritto della magistratura salernitana” . In sostanza gli uomini delle forze di polizia svolgevano solo il loro delicatissimo mestiere di Carabiniere,agente di Polizia, Guardia di Finanza, ec.!
    Cosa strana, anche il sindaco all’interno del suo territorio è tutore della legge e, cosa strana sempre, ha sgridato pubblicamente ed in tutte le sedi, tutti quei cittadini che non erano d’accordo con le sue idee balorde.
    Il primo cittadino si è permesso di calpestare la dignità e l’onestà di tutti quei cittadini “padri e madri di famiglia” che, ingenuamente e senza alcuna intenzione razzista, sono scesi in piazza coraggiosamente perchè preoccupatisi dell’arrivo incontrollato di un folto numero di extracomunitari clandestini in fuga dal “ghetto di san Nicola varco di Eboli ” a seguito del blitz delle forze di polizia. Dov’è lo scandalo?
    Il sindaco “onesto gentiluomo dittatore” ha emesso delle ordinanze di suo pugno che, da quando ci è dato sapere, attualmente sono al vaglio della Procura della Repubblica e del Prefetto di Salerno “, ordinaze che “ad-horas” aprivano la porta a tutti gli immigrati anche se non in regola del previsto permesso di soggiorno.

    In realtà nessun cittadino scendendo in piazza voleva mandare via da sicignano gli sfollati di “san nicola varco”perché indesiderati.
    La protesta, e credo che sia stata “legittima” da parte dei cittadini, era legata solo ed esclusivamente all’azione irresponsabile dell’amministrazione. Ovvero dal sindaco in persona mediante la sua ordinanza “ ILLEGALE”.
    Vergognosa anche la scena in cui lo stesso sindaco fu sconfessato pubblicamente con un documento firmato dagli amministratori di maggioranza e di minoranza, documento redatto dagli stessi per non essere stati interpellati in merito all’ordinanza emessa. Vero è, anche, che dopo tale richiesta,la protesta ebbe a degenerarsi con insulti e grida da parte di alcuni cittadini indignati, nel momento in cui il sindaco, pur prendendo atto del documento, non volle revocarla.

    Altrettanto vergognoso è stato il comportamento di un assessore che, qualche ora prima, e per gli stessi motivi, scagliandosi fisicamente contro il sindaco,ebbe a colpirlo con un calcio; Noi condanniamo tale gesto,perché non è così che ci si confronta,ma bisogna mettere sul tavolo “le dimissioni” e/o denunciare l’accaduto alle autorità preposte.

    Ma, come volevasi dimostrare “la notte porta consigli”,il giorno dopo la protesta cittadina gli amministratori cambiarono atteggiamento, presi dalla voglia di una rivincita, in occasione della venuta dell’assessore regionale alle politiche sociali Alfonsina De Felice, insieme ad un piccolo gruppo di persone accuratamente selezionate, osannavano il “sindaco martire difensore legale dei clandestini arrestati dalle forze dell’ordine, perché oltre a non essere in regola con i permessi di soggiorno, risultavano essere persone “già note alle forze di polizia” tanto e vero che furono tutte condannate dal giudice.
    Tale condanna,oltre ad infastidire alcuni amministratori, infastidì anche alcuni “sostenitori dell’illegalità” fino al grido di “ il popolo sicignanese è un popolo di razzista”.

    Fortunatamente la cittadinanza “tutta” non la pensa allo stesso modo.
    Sappiamo tutti, e ne siamo “ grazie a Dio” pienamente convinti che “Il Razzismo non solo è il male assoluto ma è soprattutto sinonimo di ignoranza sociale” .

    Noi di AC ed in particolar modo la maggioranza del popolo sicignanese, facciamo parte di quelle persone che usano il buon senso e non ci sentiamo razzisti.

    A questo punto consentiteci di sdrammatizzare tutto con un lieto fine: << Il sindaco Amato, oltre ad essere un cattolico convinto, oltre a essere un buon padre di famiglia ed un bravo avvocato, è anche un volpone politico di vecchia data. Fare il sindaco oggi e' un mestiere difficile, ed e' normale che lui debba cercare in tutti i modi di mantenere gli equilibri giusti.
    Insomma, per farla breve, tenere due piedi in una scarpa non è semplice. Glielo impone il ruolo di sindaco? Crediamo invece che lui, però, oltre a voler continuare a fare il sindaco, abbia tanta voglia di fare il politico ad alti livelli..". E detto con molta franchezza “siamo tutti contenti per lui”.
    Anche perché.. Ognuno ha il diritto di sognare.!

    Sicignano degli Alburni,4 dicembre 2009

    Circolo di Alleanza Comunale
    Luigi Cataudell

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: