Potere Prostituente

Col rogo di Giordano Bruno, la gente ci si è riscaldata.

  • Blogroll

    • Corrias, Gomez, Travaglio
    • Duemilanovebattute
    • Il Pensiero Scomodo
    • La voce della Lega,  di Rag.Fantozzi
    • Liberazione
    • Partito Sociale

Archive for the ‘Ronde’ Category

G8 Pride

Posted by BubbleGun su luglio 29, 2009

 

 Dalla rubrica Soggiocando, su “Pensiero Scomodo”

 

Abbiamo assistito qualche giorno fa, all’ennesima manifestazione nel nostro amato paese.
Per la prima volta, con il beneplacito del Vaticano e del Presidente della Repubblica, maschere colorate, felici e beate, hanno sfilato tra le macerie in quel dell’Aquila, intonando festosi cori e canzoni pro – Carla Bruni e pro-Brunetta, pro-Bruno Vespa e pro-Franceschini, accompagnati da numerosi furgoni e carri (armati), su uno dei quali si è intravisto anche Apicella in compagnia di Tarantini e della D’Addario travestita da Platinette, mentre il colorito Borghezio, non ha avuto difficoltà nel travestirsi da Michelle Obama.
Altra particolarità della manifestazione: l’organizzatore, un certo narcotrafficante di escort sconosciuto ai più, ha regalato ad ogni partecipante uomo un libro su Antonio Canova, 24 kg con copertina di marmo, rilegatura in broccato e fili d’oro, 150mila euro a pezzo, e ad ogni partecipante donna o presunta tale, un letto a 2 piazze su modello di quello di Putin, con misuratore di prestazione incorporato. Per ovviare alle ridicole spesucce, i beneficiari di tale spettacolo, abitanti tra le macerie, si son visti arrivare 393 lettere di licenziamento e crocifissione in sala mensa.

Enzo Castaldi

 

Annunci

Posted in Attualità, Cultura, Democrazia, Diritto, G20, Ronde, Satira, Televisione | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rettifica:

Posted by BubbleGun su luglio 6, 2009

Mi scuso con tutti i miei cari ed appassionati amici e lettori o semplici simpatizzanti, o anche con chi mi odia, per la prolungata assenza di articoli, ma cause di forza maggiore (esami e tesi) mi impongono assenza di pensiero e tempo.

Ritornerò presto e più agguerrito che mai, postando anche articoli da una rubrica di un periodico per cui scrivo, dal titolo “Soggiocando”.

 

Enzo Castaldi

Posted in Animali, Attualità, Calcio, Cappelli, Chiesa, Cinema, Clientelismo, Cultura, Democrazia, Diritto, Economia, Musica, Nato, Novità, Partitocrazia, Politica, Religione, Roghi, Ronde, Satira, Storia, Televisione | 1 Comment »

Ronde rosa a Paperopoli

Posted by BubbleGun su giugno 17, 2009

IL ciclone ronde si abbatte su Paperopoli.

Sotto gli occhi di tutti, nominati da zio Paperone, organizzazioni atte alla protezione del tesoro nazionale che non è l’organo di riproduzione femminile, si mostrano fieri e compatti nelle loro uniformi longilinee e un po’ troppo strette ai polpacci, probabilmente in queste particolari forme di vita, l’organo motore risiede da quelle parti.. Queste particolari organizzazioni, sono perlopiù composte da esseri di sesso maschile di razza bianca purosangue, infatti Pluto essendo giallo è logicamente estromesso, e pensare che aveva già pagato la quota di iscrizione. Eppure siccome siamo in democrazia e l’uguaglianza sociale e le pari opportunità sono all’ordine del giorno (tanto più che Paperina è legittimo Ministro), ecco sorgere all’alba del settimo giorno, le ronde rosa composte da alcune delle più agguerrite alunne del Collegio di S. Caterina (Pavia). E non si osi dire che i finanziamenti offerti da Paperino sono illeciti, d’altronde pur in qualche modo si deve premiare codesta operosità e codesto sacrificio, in mancanza di fondi offresi giocattolo gonfiabile con dimensioni Topolonek, che anche se non è papero, va bene lo stesso. E pensare che l’elfo mago D’Alema non ha predetto la sorte di Qui Quo e Qua, forse non ha ben usato la formula magica, ritenta di nuovo, Pimpulu Pampulu Parimpampum.

 

Enzo Castaldi

Posted in Animali, Attualità, Democrazia, Novità, Partitocrazia, Politica, Ronde, Satira, Televisione | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Silenzio, il nemico ti ascolta

Posted by BubbleGun su Mag 15, 2009

L’immigrazione clandestina diventa un reato. L’articolo 21 del disegno di legge introduce nell’ordinamento italiano il reato di “ingresso e soggiorno illegale”, pena un’ammenda da 5mila a 10mila euro. Questo renderà anche possibile denunciare i clandestini, facendo ritornare dunque di forte attualità, i medici-spia, i presidi-spia ed anche le cimici spia installate accuratamente nelle case degli italiani sotto ogni divano, con incorporata una sirena che si attiverebbe al solo sentir pronunciare la parola “immigrato clandestino”.

L’extracomunitario che arriva in Italia senza permesso di soggiorno potrà rimanere nei cie (centri italiani epurazioni) fino a 180 giorni, inoltre per avere la cittadinanza si dovranno pagare 200 euro, e per il permesso di soggiorno 80.

La legge dice che la cittadinanza si può acquisire:

• secondo lo ius sanguinis (diritto di sangue), per il fatto della nascita da un genitore in possesso della cittadinanza (per alcuni ordinamenti deve trattarsi del padre, salvo sia sconosciuto);

• secondo lo ius soli (diritto del suolo), per il fatto di essere nato sul territorio dello stato;

• per il fatto di aver contratto matrimonio con un cittadino (in certi ordinamenti la cittadinanza può essere acquistata dalla moglie di un cittadino ma non dal marito di una cittadina); vi sono anche ordinamenti in cui il matrimonio non fa acquistare automaticamente la cittadinanza ma è solo un presupposto per la naturalizzazione;

*per naturalizzazione, a seguito di un provvedimento della pubblica autorità, subordinatamente alla sussistenza di determinate condizioni (come, per esempio, potrebbero essere la residenza per un lungo periodo di tempo sul territorio nazionale, l’assenza di precedenti penali, la rinuncia alla cittadinanza d’origine ecc.) o per meriti particolari. In molti ordinamenti, a sottolinearne la solennità, il provvedimento di concessione della cittadinanza è adottato, almeno formalmente, dal capo dello stato.

Nessuna Nazione al mondo credo faccia pagare una tassa per acquisire la cittadinanza (se ne esiste qualcuna fatemela presente), essa dovrebbe essere un diritto inalienabile ed è noto come questo tipo di diritti si comprino al mercato, o su ebay o per baratto. Oltre a tutto ciò, ritornano di attualità le “ronde” e il carcere per chi affitta una stanza ad uno straniero irregolare, la prossima mossa del governo sono sicuro sarà l’epurazione degli avversari politici, visto che le leggi razziali sono già state fatte (perfetto tempismo, e pensare che nel ventennio furono stilate solo verso la fine degli anni ’30).

Enzo Castaldi

Posted in Animali, Attualità, Clientelismo, Democrazia, Diritto, Politica, Ronde, Storia | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Di chi è il 25 Aprile?

Posted by BubbleGun su aprile 25, 2009

Sfatiamo i luoghi comuni.

Tutti pensate che il 25 Aprile sia la festa della Liberazione dal nazifascismo, operata in maniera eroica nel 1945 da quegli sfigati delle Brigate Garibaldi, Matteotti e Giustizia e Libertà meglio conosciuti come partigiani, con l’appoggio degli eroi americani i quali ci garantirono inoltre scorte in quantità di sigarette e cioccolata, ci fecero conoscere il rock’n’roll e Mike Bongiorno (per questo soprattutto ancora li ringraziamo, appoggiandoli in ogni dove)

Dimenticatevi tutto ciò.

Il 25 Aprile è la festa dei Repubblichini di Salò, i quali combatterono eroicamente contro i traditori italiani, in nome del Duce, del Fuhrer, di Berlusconi e di Barbara Chiappini, di Bruno Vespa, Costanzo e il cane di Milly Carlucci. (Se dimentico qualcuno aiutatemi)

In nome del popolo italiano.

Enzo Castaldi

Posted in Attualità, Cultura, Democrazia, Diritto, Economia, G20, Nato, Novità, Partitocrazia, Politica, Ronde, Satira, Sfiga, Storia, Televisione | Leave a Comment »

Democraziautopia e il riequilibrio di “Annozero”

Posted by BubbleGun su aprile 15, 2009

Un immediato riequilibrio relativo ai servizi andati in onda dall’Abruzzo giovedì scorso (in merito stanno anche progettando una macchina del tempo) e la sospensione del vignettista Vauro, per il disegno dedicato all’aumento delle cubature dei cimiteri per accogliere le vittime del sisma: si concretizza in questi termini l’intervento del vertice della Rai nei confronti di Michele Santoro, dopo la contestata puntata di Annozero sul terremoto.

 

 

Pensavo che in realtà i vari Santoro, Travaglio, Guzzanti e non ultimo Vauro, facessero comodo al governo secondo quella che è la teoria del conflitto di Lewis A. Coser:

 

“ Il conflitto ha sì la capacità di innescare un cambiamento, positivo o negativo, ma ha anche la capacità e il compito di mantenere la coesione all’interno del gruppo. Esistono conflitti interni ed esterni al gruppo, che possono mantenere la stabilità del gruppo stesso e aumentarne la coesione. Il conflitto esterno stabilisce un’identità di gruppo, delimitandone i confini e rafforzando la partecipazione dei membri, mentre il conflitto con altri gruppi definisce un confine e, entro a quel confine, il comportamento che i membri del gruppo devono tenere”.

Praticamente ai membri di un gruppo fa comodo avere chi gli rema contro dall’esterno, in quanto questo li fa sentire più uniti contro il nemico comune.

 

Tutte queste belle parole e teorie si sono rivelate solo ipotesi di pensiero, in questo caso l’obiettivo è l’eliminazione mentale dell’avversario o ipotetico tale (ammesso che ne esistano ancora).

L’ultimo grave attacco alla democrazia è compiuto (il prossimo sarà per il web fidatevi), negata la libertà di espressione e di pensiero alla stampa, gli ultimi giornalisti che avevano ancora il coraggio di parlare (vera o falsa che siano le tesi ma almeno controcorrente) stanno per essere, per l’ennesima volta accantonati.

Allora teniamoci i luoghi comuni, le interviste ai calciatori, e le uniche diatribe e presunte verità, risparmiamole per decidere se è giusto o sbagliato il comportamento di Corona e degli altri sfigati concorrenti dei reality, guai a sprecare anche una sola parola per altro, in tempi di crisi, è bene dosarle ed evitare inutili sprechi.

Vespa insegna.

 

E.C

Posted in Attualità, Cultura, Democrazia, Diritto, Economia, Novità, Partitocrazia, Politica, Roghi, Ronde, Satira, Storia, Televisione | Leave a Comment »

Niente più “ronde”, l’ira di Maroni

Posted by BubbleGun su aprile 9, 2009

ge21837ela-ronde-postersAlla fine pare che per il momento l’urgenza “ronde” sia stata accantonata.

Il Carroccio, che della sicurezza fa il suo tema forte (probabilmente ogni leghista amerebbe avere la sua ronda privata in camera mentre dorme), deve incassare, nella stessa giornata, il doppio stop alla Camera di due norme che considerava vitali: le ronde e la permanenza dei clandestini nei Cpt (centri professionali di torture). Le prime vengono stralciate dal decreto, la seconda viene cancellata grazie al voto di alcuni parlamentari della maggioranza che si schierano con l’opposizione. Troppo per Bossi e soci che danno libero sfogo alla rabbia e chiamano in causa il premier: “Berlusconi garantisca per le scelte di governo”. Gli emendamenti, che mirano alla soppressione dell’articolo 5 del decreto legge, che aumentava a 180 giorni il tempi di permanenza nei Cpt degli immigrati, passano con 232 voti a favore, 225 contrari e 12 astensioni.

Curioso il comportamento di alcuni “dipietristi” astenuti, ma una ragione c’è, molto probabilmente hanno frainteso le parole del loro leader, stranamente, in quanto il buon Di Pietro gode di una dialettica alquanto dantesca.

Anche diciassette parlamentari del Pdl votano con l’opposizione e il Carroccio insorge: “E’ un tradimento”, pronti già fondi extra da detrarre all’Abruzzo in quanto zona centrale, da investire per l’equipaggiamento armato delle “ronde leghiste”, in merito già contattati produttori di olio di ricino. Il ministro dell’Intero Roberto Maroni alza i toni: “Sono furibondo, piuttosto del vecchio metodo dell’olio, preferirei la “ruota”. Dal 26 aprile dovremo rimettere in libertà 1.038 clandestini” (tra questi anche dei cloni di Berlusconi di colore, i quali non possono essere ancora liberati) . Poi la secca chiamata in causa del premier: “Intervenga, serve il suo impegno per le scelte del governo. Per due volte le nostre iniziative sono state smentite dal voto dei franchi tiratori. Chiederò a Berlusconi di farlo lui il franco, perchè evidentemente io non riesco a farlo e lo ammetto, sono più portato per Ciccio. O ci riesce il presidente del consiglio o dovrò prendere atto che sull’immigrazione clandestina la maggioranza, o una parte di essa, non la pensa così severamente come la pensiamo noi”( quindi per gli eretici interni è invece pronto il “pendolo”). Ma le parole di Maroni non piacciono al Pdl. ronde-copia“Nessuno scagli la prima pietra, nessuno faccia il primo della classe, bisogna rimediare prima che sia troppo tardi, questo provvedimento è necessario” dice Ignazio La Russa – Semmai bisogna cercare di capire chi siano stati i 12 franchi tiratori e parlargli in separata sede. Piuttosto che lamentarsi bisogna adesso cercare di rimediare rimettendo in piedi l’inquisizione”.

 

E.C

Posted in Animali, Attualità, Cultura, Democrazia, Diritto, Novità, Partitocrazia, Politica, Religione, Roghi, Ronde, Satira, Storia | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »